Seconda Pietra (La Battaglia) – Pietre Parlanti – Museo dell’Uomo e del Gesso nella Rocca

Seconda Pietra (La Battaglia) – Pietre Parlanti

IL MUSEO   ●   STORIA   ●   PERCORSO DI VISITA   ●   PIETRE PARLANTI

Potopom!!! (rumore forte di cannonata, fumo)

Dionisio Naldi: (Urlando) Dove scappate, stolti! Fuori c’è l’inferno (altra cannonata) dell’arme da fuoco. Tenete bassa la testa se vi son care le cervella. (fra sé): che manipolo di sprovveduti, credono sia un castello con la principessa!!! (cannonata, fumo) (Tosse): amo l’odore della polvere da sparo la mattina, ha il profumo della vittoria.

Questo è il modo di apparecchiare la guerra ai miei tempi, nell’anno di grazia 1494.

È tempo di scender da cavallo, di smettere le lucenti armature, ormai scomode e facili da bucare per le spingarde e rinfoderare le spade.. Addio epoca di cavalleria, (suono di spada. Tamburi che accompagnavano la battaglia) cade in fallo chi la crede età di nobili gesti.

Nulla era più crudele di un duello corpo a corpo (suono di spade. Lame) dove le corazze contenevano pance tagliate da pesanti lame (urla di dolore) e ossa rotte da impietose asce (ossa rotte)…L’odore del sangue e della pugna ammorbava l’aria.

(Serie di cannonate)

Sentito? Questi son tempi moderni… tempo di fanti e di macchine infernali animate dal fuoco e dalla polvere, di nuove bombarde dai francesi. E io son maestro di questa crudele arte, arte che deve sempre essere audace.

Le menti migliori si cimentarono nella tenzone, non ultimo l’uomo di genio Leonardo… (cannonate).

Difendiamo questo forte non già riversando olio bollente dalle mura – troppo costoso – ma rispondendo al piombo col piombo.

Questo la Rocca lo sa, le sue pietre si son adattate alla tecnica, ora i suoi fianchi son smussati e le sue scarpate inclinate per meglio deviare i colpi. Le sue torri ora han foggia più bassa per non essere abbattute dalle cannonate (cannonate)

Attendente (Trafelato): Capitano, il duca d’Urbino muove le sue artiglierie sotto le mura.

Dionisio Naldi: In alto i cuori miei coscritti. Avete paura? Avete tempo? Sappiate che l’assedio può durare mesi, persino anni quando si è sventurati. Dalla disfida fra achei e troiani in poi, fra noi condottieri di ventura si raccontano historie di truci assedi. Vivere assieme a madama Paura, di giorno e di notte, quando ogni ombra, ogni suono rimpolpa il terrore nelle ossa.

Si logora il coraggio dei nostri soldati, omini che fan la guerra pel soldo: non di rado, vista l’esigua paga, intere condotte si son vendute al nemico (cannonata).

Attendente (concitato): signore, come dobbiamo agire?

Dionisio Naldi: Se quel marrano del duca d’Urbino attacca frontalmente… miei impavidi, noi giriamo l’angolo laggiù in fondo, verso la Caponiera. Corriamo a menargli un tiro mancino.

E come già dissi: tenete bassa la testa, se vi è cara…

Durata: 2min 50sec

VISITA

InformazioniOrariMappa
Biglietto Unico Rocca + Museo Civico Giuseppe Ugonia € 3,00 – Romagna Visit card permette l’ingresso gratuito alla Rocca

Indirizzo: Rocca di Brisighella
Via Rontana, 64 (c/o Rocca di Brisighella)
48013 Brisighella (RA)
Tel. 0546 994415

email
: cultura@comune.brisighella.ra.it


Sito web

Da Maggio a Settembre, prefestivi e festivi: 10,00 – 12,30 e 15 – 19,00.
Aprile e Ottobre, prefestivi e festivi: 10,00 – 12,30 e 15,00 – 18,00.
Da Novembre a Marzo, prefestivi 14,30 – 16,30 e festivi 10,00 – 12,30 e 14,30 – 16,30.

Chiusura
di Rocca, Torre dell’Orologio e museo Ugonia nei seguenti giorni: 1 gennaio e 25 dicembre.

IMPORTANTE

Questo sito non è aggiornato, per informazioni corrette sui musei dell’Unione della Romagna Faentina potete visitare i siti dei musei stessi o dei singoli Comuni.

Ci scusiamo per il disagio

Questo si chiuderà in 20 secondi