Nuovo allestimento del museo geologico all’aperto

Sabato 24 novembre – Cava del Monticino ore 10.30
Inaugurazione del nuovo allestimento del Museo geologico all’aperto del Monticino

L’ex-cava di gesso del Monticino, allestita nel 2006 come museo geologico all’aperto, in cui affiorano le principali formazioni rocciose della Romagna occidentale,porta le testimonianze di carsismo antico, nonché rappresenta il luogo in cui sono stati rinvenuti eccezionali reperti della paleofauna a vertebrati terrestri del Messiniano finale (tra 5,61 e 5,33 milioni di anni fa), si rifà il look!
Tali resti paleontologi, appartengono a circa sessanta specie (tra le quali almeno cinque specie nuove per la scienza), ripartite in una quarantina di mammiferi ed una ventina tra anfibi e rettili. Colpisce il gran numero di forme esotiche, confrontabili soprattutto con quelle degli attuali paesi tropicali o subtropicali: rettili quali coccodrillo, varano o boa delle sabbie e mammiferi come scimmia, oritteropo, tasso del miele, rinoceronte, mastodonte, antilope o iena.
In questa giornata viene inaugurato il nuovo allestimento del museo, che oltre alla sistemazione dei sentieri, staccionate, il rifacimento dei pannelli didattici e la realizzazione di una sezione stratigrafica, ha permesso la realizzazione, in scala 1:1, con le repliche dei fossili trovati nei giacimenti miocenici.
Repliche, che costituiscono un grande diorama all’aperto, con la fauna del Messiniano, comprendente le copie a grandezza naturale di alcuni dei più fantastici e caratteristici animali i cui resti fossili sono stati rinvenuti al Monticino: Gomphoteriidae, una sorta di mammuth tropicale, simile al mastodonte pliocenico; Stephanorhinus, un massiccio rinoceronte bicorne preistorico; Mesopithecus, piccola scimmia della sottofamiglia dei Colobini; Orycteropus, simile all’attuale oritteropo africano; Crocodilia, simile all’attuale coccodrillo del Nilo; Thalassyctis, grosso ienide estinto di taglia confrontabile con quella dell’attuale iena maculata; Hippotherium, antenato tridattilo del cavallo.
Infine, verrà inaugurato il percorso guidato per non vedenti, in modo da offrire una nuova opportunità di visita del museo a chi, altrimenti, avrebbe difficoltà a fruirne in libertà e autonomia.
Il programma della giornata inaugurale, prevede il saluto del Sindaco di Brisighella Davide Missiroli, della Regione Emilia-Romagna, della Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Ravenna. In seguito ci sarà la presentazione del progetto da parte del Direttore dell’Ente Parchi e Biodiversità Romagna Massimiliano Costa e una visita guidata a cura di Marco Sami, supervisore scientifico del progetto. Info: tel. 0546.77404 – 0546.77429

Nuovo allestimento del museo geologico all’aperto ultima modifica: 2018-11-22T14:49:28+00:00 da wp_8864900

Rispondi